L’estrazione del dente del giudizio

 In Informazione, Pubblicazioni

L’evoluzione dentale e le fastidiose estrazioni

La natura ha previsto che l’uomo cambi 20 denti decidui e li sostituisca con 28 definitivi.
Il passaggio non è privo di disagio e/o di dolore, ma avviene in un periodo della vita in cui un po’ di coccole, qualche attenzione, aiutano facilmente a superare il tutto. Prova ne è che quasi nessuno ricorda le eruzioni dei denti.

Ma i denti del giudizio sono un’altra cosa. I denti del giudizio ci collegano all’evoluzione della specie e ci ricordano quanto i cambiamenti in natura siano lunghi. La dentatura dell’uomo prevedeva in origine 3 molari per emiarcata per masticare e triturare il cibo, che nella preistoria era decisamente meno raffinato di quello degli ultimi 100 anni.

Gli antropologi rilevano cambiamenti significativi nelle dimensioni degli uomini, ma il terzo molare esiste ancora solo che spesso non ha spazio per uscire e causa più problemi che soluzioni.
Spesso è necessario estrarre i germi dei denti del giudizio: questo piccolo intervento consente di asportare solo la corona del dente, quando le radici sono ancora in formazione. E’ un vero e proprio intervento chirurgico: si incide il tessuto, si perfora la teca ossea e si preleva il dente ancora sotto forma di germe e lo si asporta. Il corpo, nel tempo, riempie il vuoto lasciato dal germe.

I denti crescono con una dinamica eruttiva “tipo missile”: la testa del dente (la corona) si forma per prima, poi si completano le radici. Nel completarsi le radici danno la spinta eruttiva al dente: se ha spazio ed è in traiettoria corretta spunta; se non ha spazio perché la traiettoria lo fa impattare su ossa o denti, si possono avvertire dolori.

Dente del giudizio, quando possiamo prevenire le estrazioni

Quando c’è l’indicazione ad estrarre i denti del giudizio ancora sotto forma di germe, si propone di estrarre in una seduta il germe superiore ed il germe inferiore dello stesso lato. In questo modo il paziente con un unico appuntamento toglie i due germi e il disagio della masticazione, riduce l’eventuale dolore post estrattivo e/o la somministrazione dei farmaci.

Riacquistata la funzionalità masticatoria da quel lato si potrà procedere con le germectomie dall’altro lato. L’età per le germectomie è dagli 11 ai 15 anni circa, successivamente sono estrazioni chirurgiche di denti praticamente completi.

La principale indicazione per l’estrazione dei germi dei denti del giudizio è la mancanza di spazio o l’errata traiettoria di eruzione. Lasciare che il dente si completi in alcune situazioni significa andare incontro a un problema annunciato, perché se non c’è spazio, la spinta eruttiva ci sarà comunque con inevitabile dolore e/ gonfiore. Si preferisce eseguire una Tomografia assiale computerizzata che consente di rilevare con precisione la situazione anatomica della zona che ospita i germi. Grazie a queste nuove tecnologie diagnostiche è possibile prevedere in anticipo quali situazioni creeranno disagio e quali invece troveranno facile risoluzione.

Nel caso di denti del giudizio dall’anatomia completa (radici e corona) ma privi dello spazio necessario, si può assistere a due situazioni: il dente riesce a farsi strada ed erompe anche se solo parzialmente oppure il dente tenta di erompere ma non trova lo spazio e quindi provoca dolore e/o gonfiore.

I denti del giudizio parzialmente erotti il più delle volte provocano danni ai denti vicini, o creano situazioni infiammatorie, tasche gengivali proprio perché riescono a spuntare solo in parte.
Pur essendo interventi abbastanza diffusi, va ricordato che l’estrazione di un dente è sempre un atto chirurgico e come tale non va mai sottovalutato.

 

copertina-splash-ottobre-novembre-2018

Articolo pubblicato sulla rivista Splash di Ottobre / Novembre 2018
Clicca sull’immagine per scaricarlo.

Post suggeriti

Leave a Comment

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

riabilitazione-fissa-delle-arcate-dentali-a-funzione-immediatarelazione-intervento-columbus-bridge

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi