Relazione Columbus Bridge

 In Informazione

Io e il Columbus Bridge, relazione di un’intervento.

relazione-columbus-bridge-1Tutto è cominciato quando, nell’ottobre 2016, a seguito di un mal di denti diffuso e successiva panoramica dentale, ho scoperto di avere una ritrazione ossea piuttosto avanzata.
Per questo i miei denti incisivi sia superiori che inferiori si muovevano!
Il primo implantologo consultato mi propone una soluzione mista di impianti, capsule, protesi fisse e protesi mobili. Tempi: 6-9 mesi.

DUBBI! non sarebbe una soluzione definitiva, tra qualche anno dovrei rifare il lavoro perché la ritrazione ossea certamente progredirà.
Decido di andare dal dott. Christian Alberti che conosco da moltissimo tempo, anche se non dal punto di vista professionale.

E lui, presa visione delle radiografie e dopo accurata visita, mi prospetta una soluzione radicale: estrarre tutti i denti residui e impiantare quello che chiama Columbus Bridge bimascellare.
Mi spiega le modalità d’intervento, mi mostra immagini di bocche completamente rinate. Mi parla di tempi brevissimi in confronto all’ altra soluzione.

ANCORA DUBBI!!! togliere tutti i denti, praticamente una dentiera fissa?
Prendo tempo per pensare e valutare le due proposte e alla fine decido per la soluzione drastica. Oltre tutto le condizioni di operatività mi danno più affidamento e garanzie.
Ma non vorrei farlo subito.

Nel gennaio 12017 ne parlo al dott. Alberti che si dice d’accordo nel prorogare i tempi, ma, per essere sicuri che, quando deciderò di operarmi, l’osso sarà ancora in condizioni di ricevere gli impianti, si fa una TAC.
Tutto OK, si può aspettare.

Così, dall’ottobre 2017, iniziano i primi appuntamenti per le impronte, le foto della mia bocca, le foto del mio sorriso originario che si cercherà di ripristinare.
Esami di routine propedeutici all’intervento: non ci sono controindicazioni.
L’intervento viene fissato per l’8 gennaio 2018.

Mi sembrava di aver capito tutto, ma in dicembre mi accorgo di avere ancora qualche dubbio e chiedo ulteriori spiegazioni: il dentista con l’aiuto di slides, con pazienza e chiarezza, mi illustra passo per passo la procedura che verrà seguita durante l’intervento e cosa succederà subito dopo e nei seguenti quattro mesi, fino alla protesi definitiva.

Molto esauriente: sono pronta!

Relazione Columbus Bridge: 8 GENNAIO 2018

relazione-columbus-bridge-2Colloquio con l’anestesista.
Ore 9 circa: si comincia.
Nella nebbia della sedazione sento solo a tratti quello che succede nella mia bocca… sento che mi dicono qualcosa e al momento capisco ed eseguo; ma ora non saprei più dire cosa. Ricordo però che alla fine mi è stata fatta e mostrata una radiografia per vedere il posizionamento degli impianti.
L’intervento dura circa 3 ore ma non mi sono resa conto di quanto tempo sia passato. Alla fine sono stordita, insonnolita ed esternamente incerottata però non avverto alcun dolore.
Mi addormento anche in macchina mentre mi riaccompagnano a casa.
Lo stordimento dura tutto il pomeriggio. Vado a letto prestissimo, casco dal sonno.

Relazione Columbus Bridge: 9 GENNAIO 2018

relazione-columbus-bridge-3Ho dormito tranquillamente. Ancora nessun dolore ma sono gonfia.
I cerotti cominciano a staccarsi.
Inizia la dieta liquida/semiliquida.
Ovviamente posso solo usare un collutorio, niente spazzolino.

Relazione Columbus Bridge: 10 GENNAIO 2018

relazione-columbus-bridge-4Sono ancora più gonfia.
Tolgo i cerotti che ormai non tengono e non servono più e sotto scopro degli ematomi sul mento e sulle guance.
Inoltre, sento il mento, specialmente nella parte sx, come se fosse ancora sotto l’effetto dell’anestesia e formicola.
Su consiglio del dentista applico dell’arnica.

Relazione Columbus Bridge: 11 GENNAIO 2018

relazione-columbus-bridge-5Il gonfiore è aumentato. L’ematoma è stabile.
Vado a controllo e il medico sembra soddisfatto.
E lo sono anch’io, soprattutto per la totale assenza di dolore.

In pochi minuti mi fissa i denti provvisori.
A casa li guardo con calma: sono belli, per forma e per colore.
Ma…

  • non somigliano ai miei denti naturali
  • le arcate sono asimmetriche in entrambe le dimensioni
  • gli incisivi inferiori sono rientranti, il labbro è retroverso.

Relazione Columbus Bridge: 11 GENNAIO 2018

Visita: tutto procede bene.
Dovrò andare due volte a settimana per tenere controllata la guarigione delle gengive.
Chiedo spiegazioni sulle mie osservazioni iniziali e il dottore mi spiega:

  • dopo 4 mesi dall’intervento si dovrà ribasare tutto e quindi si potrà curare adeguatamente anche l’estetica
  • le arcate sono asimmetriche perché bisogna correggere la masticazione alteratasi nel corso degli anni.

Continuano le visite bisettimanali: le gengive si stanno asciugando in tempi brevi.
E continua anche la mia dieta liquida.

Relazione Columbus Bridge: Fine GENNAIO 2018

Ho cominciato a mangiare qualcosa di più consistente, ovviamente nulla che richieda uno sforzo nella masticazione.

Relazione Columbus Bridge: 7 FEBBRAIO 2018

Incontro l’igienista dentale che mi consiglia l’uso di un idropulsore, molto utile anche a lavoro finito.
D’ora in poi le visite di controllo saranno ridotte ad una per settimana.

Relazione Columbus Bridge: MARZO 2018

Controlli ogni 10 gg. Tutto procede regolarmente.

Relazione Columbus Bridge: 23 APRILE 2018

Visita con il medico e l’odontotecnico. Espongo le mie osservazioni più che altro estetiche in vista della fase conclusiva di tutto il percorso.

Relazione Columbus Bridge: 21 GIUGNO 2018

relazione-columbus-bridge-6Ho i denti nuovi!!!
Mi piacciono. Stavolta sono più grandi, più simili ai miei.

Ho problemi di masticazione. Con i molari non riesco a tagliare i cibi più morbidi, mi limito a schiacciarli. Ho difficoltà con gli incisivi, per esempio non riesco a tagliare un filo o sentire se uno spaghetto è cotto.
Ne parlo al dott. Alberti che fissa una visita con l’odontotecnico il quale fa le prove di masticazione e qualche aggiustamento.
Sembra vada bene.

Relazione Columbus Bridge: 18 LUGLIO 2018

Ma non va ancora bene del tutto. Il problema è diminuito ma non scomparso.
Nel frattempo, dopo l’entusiasmo iniziale, osservo con più attenzione i miei denti nuovi e noto che, mentre quelli inferiori sono isolati l’uno dall’altro (molto simili a quelli veri), quelli superiori sono fusi l’uno nell’altro.
Aspetto che lo studio riapra dopo le ferie per parlarne con il medico che dovrà anche sostituire l’otturazione di un impianto che è saltata.

Relazione Columbus Bridge: 5 SETTEMBRE 2018

Controllo con radiografia. Tutto perfetto.

Relazione Columbus Bridge: 17 OTTOBRE 2018

Prima pulizia con l’igienista dentale. Pensavo che tra la protesi e le gengive ci fosse un notevole accumulo di residui di cibo invece non è così.
Prossima visita per pulizia in febbraio.

Ho affrontato questo intervento perché costretta, altrimenti rischiavo che i denti rimasti, già traballanti, cadessero da soli.

Sono contenta di averlo fatto con il Columbus Bridge.
Sento che i denti sono forti, ben ancorati ed esteticamente belli e naturali.
Posso mordere anche le cose più dure.

A volte, raramente, ho la sensazione di due pezzi di plastica, ma generalmente non ho l’impressione di avere in bocca due corpi estranei, mi sono abituata quasi subito.

È stata un’esperienza per niente traumatizzante. L’unico disagio per me è stato quello di dover mangiare esclusivamente cibi liquidi per circa due settimane. Per il resto tutto è stato facile.
Per questo ringrazio di cuore in dott. Alberti.

La sua professionalità, intuita al momento della prima visita, si è confermata grande alla prova dei fatti.
E lo ringrazio anche per l’affetto che lui e il suo staff mi hanno dimostrato per tutta la durata del nostro rapporto.

Cassola, ottobre 2018
G. M. Cortese

Post suggeriti

Leave a Comment

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

estrazione-del-dente-del-giudizio

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi